La crisi occupazionale si combatte con i “green jobs”

Il nostro pianeta è stato fatto oggetto, nel corso degli ultimi decenni, di un’urbanizzazione di un’industrializzazione selvagge. Si è costruito un po’ dappertutto, distruggendo gli ambienti naturali; lo sfruttamento delle risorse del sottosuolo ha portato ad una crisi energetica, e alla possibilità concreta del totale esaurimento di tali risorse; l’atmosfera e le acque sono state inquinate dai rifiuti tossici derivanti dall’uso nelle fabbriche di materie chimiche e plastiche.

Leggi tutto...

I sette paesi più green al mondo

Ottenere la copertura del fabbisogno nazionale attraverso le fonti energetiche pulite non rappresenta attualmente un obiettivo di facile riuscita. Nonostante nell'intero globo i governi nazionali si prodighino su manovre pro energia sostenibile, tale scopo è ancora lungi dall'essere una realtà.

Leggi tutto...

I Comuni vincitori del Premio Piani di Azione Energia Sostenibile

Non è interessante trattare unicamente di ciò che non funziona. Kito Club e Alleanza per il Clima Italia, anche per il 2014, ha istituito il Premio A + CoM, incentrato sui Paes, i Piani Azione Energia Sostenibile. Attraverso queste tipologie di progetti si potrà arrivare, nel 2020, a una diminuzione della diffusione di CO2 nell'ambiente pari al 20%.

Leggi tutto...

La svolta green del Giappone

Nel 2011 avvenne il disastro di Fukushima, una delle calamità nucleari più grandi della storia, ora il paese del sol levante tenta la difficile impresa di una risalita nell'ambito energetico, affidandosi all'economia verde, il vero volano dell'avvenire. Il Giappone si è visto costretto a mutare i sistemi di produzione alla luce del fatto che le ingenti spese relative all'energia tradizionale stanno vessando la stabilità finanziaria del paese.

Leggi tutto...

Europa e green economy: la parola passa all'Italia

Il semestre italiano del Parlamento europeo avverrà in un periodo cardine per quanto concerne il futuro dell'Unione europea. Un'estenuante recessione economica, combattuta con strumenti inadeguati, ha provocato ulteriori problemi agli stati europei, che hanno registrato un aumento della disoccupazione e del debito pubblico, con un aggravamento della situazione economica di diversi strati sociali.

Leggi tutto...

Pagina 2 di 4